Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘dieta’

E’ da tanto che non scrivo. Forse troppo. Certamente troppo. Ma sono viva e ora sono qua. Ho avuto mesi molto difficili. Stancanti fisicamente ed emotivamente. Ho perso il controllo della mia vita lavorativa e ho rischiato un esaurimento nervoso. Ho dovuto rallentare il ritmo e ora, però, mi ritrovo senza un soldo a causa di un altro lavoro perso.
Non demordo però, il periodo è un po’ critico per tutti. Di cose belle però ce ne sono ed è di queste che voglio parlarvi.

Visto il periodo un po’ critico a livello mentale ho deciso di iscrivermi in palestra. Si, ho appena detto che sono senza soldi, ma è stata la cosa migliore fatta nell’ultimo periodo. Ho scoperto un’attività sportiva molto interessante. Si chiama Crossfit. Conoscete? Io ne avevo un po’ paura perchè avevo visto dei video su youtube e pensavo che non sarei mai riuscita, ma sto lavorando a step ed è sempre più affascinante come attività. Il grosso del lavoro è fatto a corpo libero o con semplici attrezzi. Grazie al crossfit e ad una dieta, ahimè, rigida, sto perdendo peso. Piano piano, ma lo sto perdendo. E’ una sensazione molto bella. Mi accorgo di quanto mi fossi appesantita solo ora che peso meno.

Ho ancora tanta strada da fare, ma sono fiduciosa e carica. Il clima poi sta migliorando e mi sento molto attiva. Pertanto, alle 3 giornate di crossfit settimanali vorrei aggiungere almeno due giornate di corsa ed esercizi a corpo libero. Vediamo se riesco a farlo di mattina. Da quando le temperature si sono alzate e ho iniziato con l’attività fisica, dormo meno e meglio. Quindi spero di poter correre la mattina intorno alle 6.

In questo periodo ho fatto anche un’altra cosa importante. Ho sposato Vera. Ovviamente siamo in Italia e per ‘sposarci’ intendo una cosa privata, senza sindaco e municipio e fogli da firmare. Era da un po’ che volevamo farlo. Andare all’estero, a parer nostro, non ha molto senso visto che non ha validità legale in Italia.

Guardo questo anello che porto al dito e mi dico che sono una donna fortunata. Vera è tutto ciò che si può desiderare. E’ perfetta nella sua imperfezione. Non la cambierei con nessun’altra. Non c’è bellezza superiore alla sua. Lei splende di una luce che non riesco a descrivere. Ed è con lei che voglio trascorrere le mie giornate, la mia vita.

Ho capito che era la persona giusta perchè…mi piace stare accoccolata tra le sue braccia. Riesco tranquillamente anche a dormire abbracciata a lei. Quando sono con lei mi sento in armonia con l’intero creato. Il suo cuore batte allo stesso tempo del mio e il calore della sua pelle…insomma la amo.

La vita è dura, e lo è per tutti. I soldi, questi stramaledetti soldi, a volte non mi fanno chiudere occhio. Ma se si vive una vita semplice, se si cerca di apprezzare le piccole cose, se si vive a contatto con la Natura, se si ama, allora la vita si semplifica e si vive senza affanno o quasi.

Nonostante i problemi economici che mi stanno togliendo il sonno, io sono ….felice.

Annunci

Read Full Post »

…e non serve un titolo per questo post. Devo dire tante cose. E lo farò.

Cominciamo con Paolo. Un caro vecchio lupo di mare, di ALassio, con il cuore in Corsica. Amava le sue caprette, il suo orto bio. Amava pescare. Sabato è partito. E io oggi sono qui a dirgli CIAO PAOLO!!

Dopo aver scritto questo potrei anche fermarmi. Ma la vita continua e continuo anche io.

Ieri ho ‘scoperto’ che una coppia, diciamo ‘celebre’, una coppia che aveva fatto della visibilità una bandiera e che noi guardavamo con ammirazione proprio per questo, è scoppiata. Credo che sia scoppiata almeno da due anni, ma noi l’abbiamo scoperto solo ieri. Voi direte: ‘ e quindi?’

E QUINDI vedere le coppie etero che si lasciano non mi fa impressione, mentre le coppie lesbo SI!!  Mi chiedo a volte su quali basi si costruiscano i rapporti. Perchè due donne decidono di vivere insieme? e per quale motivo poi si lasciano?

Vera mi dice sempre (e anche mia madre lo dice) che la passione col tempo svanisce, che le farfalle nello stomaco dopo un po’ non le senti più. Quello che poi rimane è l’affetto, la stima, la tenerezza, il rispetto. Mia madre dice che sempre ci si troverà a dover scegliere tra un’altra passione (che non è tuo marito o la tua compagna) e la persona che un giorno hai scelto come compagna/o di vita. E Vera dice che: o si passa di fiore in fiore, in cerca sempre di un amore travolgente oppure si sceglie di amare, onorare e rispettare una persona e basta e si fa di tutto per restar fedele…

Boh…scoprire di questa separazione mi ha lasciata senza parole.

Ora andiamo al mio diario alimentare:

questa mattina ho bevuto un bicchiere d’acqua con mezzo limone.

nella giornata: tre banane, un chilo di mele, un’insalatona di finocchi, carote, pinoli e carote, 50 gr di pane integrale e qualche polpettine di melanzane al forno.

 

Read Full Post »

La verità

…la verità è che a me non interessa esser magra, a me interessa star bene con me stessa…mi interessa non dover uscire dai negozi con le lacrime agli occhi perchè ‘no, mi spiace, vestiamo fino alla 48’. Io non ho interesse a diventare un appendino. No, non mi interessa…mi interessa guardarmi allo specchio e sentirmi in pace con me stessa. Mi interessa prendermi cura di me. Respirare, libera, correre…

Read Full Post »

E’ passato poco più di un mese e mezzo da quando mi sono iscritta in palestra. Posso dire di essere felicissima e soddisfatta di quello che faccio e dei risultati che sto ottenendo. Mi sento, come dire, BENE.

Tre volte a settimana vado quindi a fare la mia parte, a sudare, a lavorare sodo. Assieme a me, vari personaggi a cui voglio dedicare questo post. Intanto doverosa una prima distinzione tra uomini e donne. Nella palestra che frequento io ci sono i Figoni, cioè quelli che entrano con fare da mister muscolo, che camminano come se dicessero:’ ehy guardami, sto passando io, guarda che muscoli’. Questa categoria è quella che mi fa più ridere perchè hanno un ottimo polpaccio, un bel bicipite, un discreto pettorale e…la panza. Cosa?? Si, avete letto bene. La P A N Z A. E li vedete li su quella panca ad ammazzarsi di addominali. Il punto è che non hanno ancora capito che possono fare anche mille addominali al giorno, ma il fisico si modella a tavola, evitando di mangiare porcherie, cercando anzi, di alimentarsi in modo sanissimo. Poi ci sono gli Strafissati. Tutti i giorni in palestra, sempre davanti allo specchio. Fisico asciutto, muscolo delineato. DI questi esemplari ne ho visto solo uno. Gli altri fanno parte della categoria di cui sopra. Discorso a parte per quel ragazzo sui 22 anni che entra mano nella mano con la fidanzatina svampita, magrissima e col quoziente di una nocciolina. Fanno un percorso a due. Lui dovrebbe fare cardio per perder peso, lei un po’ di massa perchè è un appendino. Invece no: fanno 10 minuti di cyclette (abbiamo due cyclette). Poi, sempre mano nella mano, passano al tapis roulant e via via passano agli attrezzi, per finire sui tappetini per gli addominali dove, sembra una barzelletta ma è vero, fanno addominali, l’uno accanto all’altro, con una mano dietro la testa e l’altra….l’altra non si stacca dall’altra mano. Se non è amore è SCIMUNITAGGINI.

Ma andiamo alle pulzelle. E qui c’è da ridere. Ci sono le Modelle: questa categoria è costituita da quelle ragazze fighe perchè madre natura ha voluto esagerare e che vengono in palestra perchè, a detta loro, sono grasse. Arrivano con fare scazzato, si mettono le cuffie e passano da un attrazzetto all’altro sempre con fare scazzato. Si lamentano del fatto che “oggi proprio non ho voglia di faticare”…in tutto,  il tempo che passano in palestra  è pari a quello che io passo in caffetteria. Fanno delle comparse e vanno via. Poi ci sono le Wonderwoman. Ne ho viste così…vediamo… una più le due istruttrici. Hanno un fisico modellato, addome scolpito, bicipite delineato. Ci sono poi le Sfigate. Rientrano in questa categoria tutte quelle ragazze che vanno in palestra sperando che 3 ore a settimana le trasformi in Pamela Anderson (tette comprese). Esistono anche le SCHIFFARATE cioè quelle che non hanno un caz da fare e vanno in palestra. Rigorosamente di mattina perchè i bambini sono a scuola e i mariti a lavoro. Escono dopo un’ora di attività simil cazzeggio e vanno al bar per granita e brioche. Valle a capire. E ancora le Anziane col Botto che sono così atletiche che sembrano uscite da una gara di danza ritmica. Io le guardo e dico: ‘io nemmeno ci arrivo alla loro età, morirò prima’. E infine ci sono le Scialature cioè le simpatiche, quelle che si divertono, che sorridono, che scherzano, che ti incoraggiano quando vuoi mollare. E queste mi piacciono tanto anche perchè sono le uniche che, quando ti incontrano al panificio, ti salutano.

..E poi ci sono io…timida e imbranata che entro in palestra con gli occhi bassi e che saluto però tutti. Ci sono io con la panza e tanta voglia di fare. Io che incoraggio le nuove, che sprono le piccole e che guardo incantata la tartaruga delle istruttrici.  Ci sono io che chiedo di alzare la musica quando sono sul tapis roulant. Poi, si, ci sono io con i miei risultati che condivido con voi:

un mese e mezzo fa:

peso 95 chili

polso 17 >

collo 37 >

sottoginocchio 38.5 >

sottocoscia 59 >

polpaccio 37 >

sottoseno 90 >

seno 107 >

sopraginocchio 48

> fianchi 119

qualche giorno fa invece:

peso 90 chili

polso 17

collo 37

sottoginocchio 38

sottocoscia 55

polpaccio 36

sottoseno 89

seno 107

sopraginocchio 47

fianchi 117

Read Full Post »

Lo dico da tempo: mangiare sano e fare attività fisica sono un investimento per il futuro. Prendersi cura di se dovrebbe permetterci di vivere una vita non troppo carica di malattie. Dovrebbe, poi non sappiamo. Quando qualcuno mi dice che di qualcosa si deve pur morire, rispondo che comunque io non sto cercando il modo più cruento. Quello che verrà, verrà, di certo io non me le tiro dietro.

Da tempo cerco di fare un piano di investimento per così dire e non è sempre facile. E’ vero mangio vegan, ma mangio anche tanta frittura (che è la base della cucina di mamma e di nonna e, per la proprietà dei vasi comunicanti, anche mia). Da un po’ mi sono data allo sport. Prima andavo a camminare, da un mese mi sono iscritta in palestra. Sono entusiasta!

Faccio due giorni di cardiofitness e uno di pilates. Poi, quando riesco, vado anche a camminare. Mi sono messa proprio d’impegno! Questo perchè inizio a vedere i risultati. No, non ho perso VENTORDICI CHILI in un mese. Si e no ho perso due chili, però ho perso qualche centimetro. Poi noto che il mio fiato migliora di giorno in giorno.Tra l’altro, durante l’ultima lezione di pilates, sono pure riuscita a toccarmi  le punte dei piedi. Per me è una grande conquista, vista la mia salute e il pancione che mi ritrovo!

Per il momento non condivido con voi le mie misure, magari la prossima volta vi aggiorno nel dettaglio.

Vorrei solo, adesso, aprire una piccola parentesi sulla camminata. Chi dice si. Chi dice no. Chi dice almeno 40 minuti. Chi tutti i giorni. Io credo che se c’è da perdere peso 15 minuti al giorno ovviamente non bastano. Bisognerebbe spingere piano piano fino a raggiungere almeno 50/60 minuti. Qualcuno dirà: ‘come faccio io che non ho tempo?’. Intanto dico: meglio 15 minuti che niente proprio. E ancora: mollate l’automobile sotto casa. Uscite a piedi tutte le volte che potete. Scordatevi di avere la macchina. Evitate l’ascensore (anche se state all’undicesimo piano) oppure fermatelo uno o due piani prima del vostro, in modo da fare un po’ di scale a piedi. La domenica, quando siete liberi, invece di andare al centro commerciale (lo so piace anche a me), andate al parco a fare una passeggiata. Anche se c’è freddo. Soprattutto se c’è freddo. E’ un toccasana.

Read Full Post »

Ancora tanta gente è convinta che i vegan ( ma anche i vegetariani) siano persone modaiole, snob, benestanti e nulla facenti. Niente di più sbagliato ( o meglio ci sono…ma non sono la maggioranza). Chi ha fatto la scelta di andare controcorrente e nn nutrirsi di animali è caratterizzato da forte motivazione volontà…tanta volontà. Ma non sto qui a far discorsi teorici, quel che desidero oggi è portare un tocco di concretenza!

All’inizio anche io mi chiedevo cosa mangiassero i veg, poi piano piano…mi si è spalancato un mondo dinanzi ai miei occhi.

Qualcuno obietta che i piatti veg siano di difficile preparazione. SBAGLIATO. O meglio, ci sono i piatti elaborati ( ma questi li troviamo anche nella dieta onnivora), ma li facciamo quando possiamo. E’ vero, il seitan e il tofu costano, ma non sono la base della nostra alimentazione. Io, per esempio, in quasi nove mesi di alimentazione veg, ho mangiato il seitan solo due volte.

La nostra alimentazione è costituita da frutta fresca o secca, verdure, cereali, semi. Per avere un’alimentazione varia, sana e colorata, basta seguire i ritmi delle stagioni!

E’ vero, la preparazione dei legumi e dei cereali in chicco ‘prende tempo’ ma io ho risolto cosi: preparo dei pentoloni di legumi nei giorni in cui sono più libera, poi li divido in porzioni e li metto in freezer. I cereali, basta metterli in ammollo la sera per il giorno dopo. Certo, arrivare e schaffare una spinacina in padella è molto più semplice e veloce, ma credo sia anche importante ‘educarsi’ e non farsi travolgere dai quattro salti in padella. Il nostro palato ha bisogno di riscoprire i sapori che oggi sono camuffati dietro ai sapori artificiali.

I costi? Facciamo un esempio: mezzo chilo di carne costa sulle 5 euro e sono circa 4 fettine. Mezzo chilo di fagioli azuki biologici costano meno di due euro. Una porzione equivale a 60 gr. in totale 8 porzioni. con meno di due euro avrete quindi 8 porzioni. Frutta e verdura? Lo sappiamo, comprare Bio non è sempre facile, ma esistono i mercati rionali. Si compra bene e si spende relativamente poco. La forza dei vegan non sono i soldi o il tempo, ma la forte motivazione.

 

Read Full Post »