Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘baratto’

La felicità è questo yogurt autoprodotto senza yogurtiera…si, ho la yogurtiera ma ho voluto provare. E’ di una semplicità disarmante. Vi dico un po’ come l’ho fatto io: servono un litro di latte e un vasetto di yogurt bianco.

Ho mescolato insieme yogurt e latte dentro ad una pentola e ho messo a fuoco lento. Il mio termometro è stato il mio mignolo. Ho lasciato sul fuoco fino a quando, mettendo dentro il dito, non ho provato fastidio. Ho travasato in questo barattolone di vetro, e l’ho messo dentro ad una pentola che conteneva acqua calda. Ho chiuso il coperchio, ho coperto con dei canovacci e ho lasciato circa 12 ore. Non vi dico che questa mattina alle ore 5.30 sono balzata giù dal letto per andare a controllare! ( mi sono sentita una bambina che il giorno di natale si alza presto per vedere cosa gli ha portato babbo natale *_* ). Che emozione vedere che era più denso e gustoso dello yogurt fatto nella yogurtiera!!!! Adesso la yougurtiera è al bivio: o la adotta Vera o la scambio su Zerorelativo.it

E questi invece sono i miei burger di fagioli e patate. Una roba meravigliosa. In questa foto sono crudi…li ho cucinati alla piasta. I miei ospiti hanno fatto il bis. Queste si che sono soddisfazioni!

 

 

Annunci

Read Full Post »

…qualcuno di voi avrà subito pensato male…siete proprio terribili. Io invece vi voglio raccontare una cosa bellissima che sto vivendo: il Baratto.

Si, tutti sapete cos’è il baratto, ne sono certa, ma in quanti avete provato a barattare davvero?

Da tempo tenevo sott’occhio il sito ZeroRelativo e da qualche giorno, forse qualche settiman,a ci sto dentro anche io. Ho inserito in vetrina i miei oggetti (e tanti ne metterò) e sbircio le vetrine altrui in cerca di cose utili, perchè di inutili ne ho fin troppe!

L’idea di fondo, la mia e non solo la mia, è quella di dar nuova vita ad oggetti che magari noi lasciamo rilegati in cassetto, in una soffitta. Io vivo il baratto così: io ti do una cosa che ho, in cambio di una cosa che tu hai. Non mi piace dover andare a comprare qualcosa da scambiare…come a volte accade, altrimenti non ha proprio senso.

Fino ad ora ho scambiato poco, ricevendo però cose per me utilissime: un cd con ninne nanne, pasta, una bilancia pesa persona, delle fascelle per fare la ricotta vegan…tutto questo a costo zero, perchè ho ‘sfruttato’ degli amici viaggiatori per lo scambio.

Ma il bello deve ancora venire. Io sono una testa pensante, fin troppo. Mi sono detta: perchè non scambiare le mie prestazioni lavorative in cambio di qualcosa?

Ebbene: ho scambiato delle ore di lavoro domestico con un’automobile in prestito per una settimana. Entrambe le parti abbiamo fatto un affare: io perchè essendo professionalmente inoccupata non ho tolto tempo a nulla. Lei perchè aveva proprio bisogno di una mano e così non deve sborsare per una collaboratrice. Inoltre in questo periodo la macchina a lei non serve.

Sono o non sono geniale?

Read Full Post »