Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘vale la pena conoscere…’ Category

…sembra il titolo di una fiaba….è l’animaletto che ieri ha catturato la mia attenzione

I Fasmoidei devono il loro nome scientifico (dal greco Phasma, fantasma) al singolare caratteristico aspetto esteriore, la cui importanza può essere valutata appieno soltanto osservando questi insetti nel loro ambiente naturale.
Il capo è piccolo, le zampe hanno lunghezza varia, di solito tanto lunghe quanto più è lungo il corpo. Le ali, quando esistono, hanno l’aspetto di tegmine, che sono sempre più brevi delle ali posteriori, che a riposo si ripiegano a ventaglio. Mancano di organi stridulanti, ma, esistono, sebbene poco sviluppati, organi acustici tibiali.
Allo stadio di immagine i Fasmoidei vivono su arbusti e alberi, ove riescono a sottrarsi al nemico mimetizzandosi abilmente tra la vegetazione; ciò è possibile sia per la forma del loro corpo (simile ad un ramo o ad una foglia), sia per la capacità che hanno di assumere atteggiamenti e colorazioni criptiche con l’ambiente circostante.
Quando vengono disturbati, non reagiscono tentando di fuggire o di difendersi ma continuano a conservare una perfetta immobilità; se si toccano leggermente sulla parte inferiore delle zampe cadono in uno stato di rigidità. A causa delle loro dimensioni ogni movimento compiuto alla luce del giorno finirebbe e per rivelarne la presenza e annullare il loro mimetismo.Un ulteriore adattamento alla difesa personale è la loro capacità di variazione fisiologica di colore, tipica di alcuni Fasmoidei, che cambia da chiara durante il giorno a scura durante la notte. Dopo essere percepito dagli occhi il ritmo nicrimentale è fissato nel sistema nervoso, e da questo trasmesso all’intero organismo.
L’insetto stecco è vegetariano, come tutti i Fasmidi, è attero, le femmine possono raggiungere anche gli 11 cm di lunghezza, i maschi, invece, sono più piccoli e rarissimi. Infatti la partenogenesi è molto frequente: le femmine depongono le uova proiettandole lontano da sé mediante un apposito ovopositore.
Sono insetti a metamorfosi incompleta (paurometaboli), la larva appena schiusa somiglia all’adulto, salvo la totale assenza di ali.
La maggior parte dei Fasmoidei  è di origine tropicale solo Bacillus rossii si è spinto sino all’Europa meridionale, in Italia si trova nel Mezzogiorno
.

interamente tratto da: http://www.naturamediterraneo.com/insettostecco/

Annunci

Read Full Post »

Questa mattina all’interno del programma StorieVere di rai 1 si è parlato di alimentazione. Il titolo era Carnivori o Vegetariani? Io l’ho seguito e sono molto incazzata.

E’ stato un continuo cercar giustificazioni all’alimentazione carnivora e i condutturi non sono degni neanche di esser definiti tali, visto che non sono stati in grado di condurre nulla Hanno fatto un sacco di battute su quanto amino mangiare la carne.

Altra cosa: sul loro sito era aperto il sondaggio: carnivori o vegetariani? Loro hanno comunicato che avevano vinto i carnivori col 66% ma come posso dimostrare io con la foto in basso era esattamente il contrario.

Vogliamo dire la nostra a questi signori?

Intanto c’è da vedere la puntata: Carnivori o Vegetariani?

poi c’è da scrivere qui il nostro disappunto.

E ancora, per ultima cosa, far girare questa notizia..

e ora, ecco a voi, la foto:

Read Full Post »

Da un comunicato di Promiseland apprendo che VeganOk rappresenterà i vegani italiani al Paris Vegan.

Soprattutto dopo gli ultimi fatti accaduti (che trovate qui) posso ribadire con forza che non mi sento affatto rappresentata da VeganOk. Pertanto ho scritto ai nostri amici francesi e invito ciascun taliano che non si sente rappresentato di scrivere. Che si sappia che non ci rappresentano per niente.

Inviata qui: http://www.parisveganday.fr/contact/

Se avete bisogno di una traduzione fate un fischio…

Read Full Post »

Elena, la mia amata compagna, e’ volata via. Sono rimasta sola con il mio dolore, immenso, senza speranza. Elena pero’, con la sua morte ha compiuto un piccolo grande miracolo che voglio, debbo raccontare.
Aveva lasciato la sua amata terra, la Sicilia, per conquistare la libertà di essere se stessa, ma ogni anno desiderava tornare, con me accanto.

http://www.gionata.org/credenti-omosessuali/testimonianze/elena-la-mia-amata-compagna-e-volata-via.html

credo che in questo caso le mie parole siano superflue…

Read Full Post »

Amo la musica, soprattutto quella italiana perchè sono una frana con le lingue. Un giorno, mentre vagavo su youtube, ho sentito lei…e mi sono detta: NON MALE.

Penso che valga la pena conoscere Melissa Ciaramella…siciliana d’origine, trasmette una forte emozione quando canta. Ho avuto modo di intervistarla ed ora ecco qui il nostro breve scambio.

Prima però di leggere quello che mi ha raccontato, vi invito ad ascoltare una sua canzone:

http://www.youtube.com/watch?v=uYQghb5xPR0

Ed ecco le domande che ho fatto a Melissa:

1. quando inizia la tua passione per la musica?

La passione per la musica inizia con la mia balbuzie. Mi sono avvicinata per farmi del bene. Da allora non ho più smesso ne di cantare ne di studiare sempre nuovi strumenti e sperimentarmi nelle mie canzoni.

2. quando hai capito che potevi fare qualcosa di più che una serata con gli amici in spiaggia?

 L’ho capito quando nel mio viso si è stampato un sorriso enorme e mi sono detta: ecco, stare qui sopra (sul palco) mi rende felice. Da quel momento una lunga salita..

3. cosa ispira i tuoi testi?

 I miei testi parlano d’amore e non solo. Ciò che mi ispira si trova nel quotidiano, in un istante, in una occhiata. Insomma ogni cosa è fonte di ispirazione.

4. pensi di riuscire a farti conoscere al grande pubblico?

 Penso? Finchè si pensa non si agisce… Scherzi a parte. Penso che solo il duro e costante lavoro porti da qualche parte e io voglio andarci.
Da quando ho iniziato ho avuto dei piccoli e costanti successi. Insomma siamo sulla buona strada.

5. questo è il tuo lavoro o è un secondo lavoro carico di tanta passione ma di ‘giorno’ fai altro?

Questo è il mio lavoro… Lavoro e vivo di musica nelle sue varie forme.

6. dov’è possibile acquistare il tuo cd?

Il mio CD è possibile acquistarlo durante i concerti in giro per l’Italia oppure scrivendo a melissaciara@hotmail.com. Amo la vendita senza passaggi intermedi. Dal produttore al consumatore.

lascia un messaggio per chi, come te, ama cantare e vuole trasmettere emozioni con le sue canzoni.

 tutti coloro che vogliono intraprendere questa strada auguro di non perdersi mai, di non dare troppo ascolto a chi ti dice che è impossibile.
Lavoro solo duro lavoro…e prima o poi qualcosa accadrà quando meno te lo aspetti.

Ovviamente vi consiglio caldamente di acquistare il cd di Melissa…anche perchè il prezzo è davvero a portata di tutti (il che non guasta di questi tempi).

Voi lo sapete, io non sono una giornalista, né una scrittrice. Però in questo mio piccolo spazio amo ospitare persone vere, persone reali, persone normali…che vivono, sognano, amano e sperano. Credo proprio che Melissa sia una di queste persone.

Grazie Melissa per il tempo che mi hai dedicato…e grazie a voi che siete arrivati a leggere fin qua giù. Cercate Melissa su fb, cercate su youtube e ACCATTATEVI IL CD.

Read Full Post »

Io e Ariella ci siamo conosciute due anni fa su un forum di vegani. Io ero una giovane piena di domande sullo stile di vita vegan, e lei…una tipa un po’ fuori le righe che mi ha adottata 🙂

Ha iniziato col darmi qualche dritta in riferimento all’alimentazione. Mi piaceva leggere ciò che mi scriveva…i suoi modi semplici, pungenti e a tratti irriverenti mi divertivano e spalancavano  i  miei orizzonti.

Fino ad allora (dicembre 2008) io ero vissuta in  un ambiente (cattolico) ovattato, dove purtroppo spesso passa l’idea che noi siamo i buoni e fuori, si, fuori dalle nostre case, dalle nostre associazioni, dalle nostre chiese ci sono i cattivi.

Con Ariella, non so perchè, è stato tutto semplice. Da subito, ma proprio subito, mi sono sentita accolta, anche quando facevo mille domande. E io le ho subito voluto bene, anche quando in modo irriverente punzecchiava ( e punzecchia) la Chiesa.

Ci siamo scritte, ma neanche tanto. Di tanto in tanto sbircio il blog o la sua pagina di facebook (ah benedetta tecnologia). Un giorno di non molto tempo fa ci siamo viste in cam e dopo più di un’ora di chiacchierata mi sono resa conto che era la prima volta che ci vedevamo!! strano…era stato così…normale!!!

Telefono? Beh..ci siamo sentite precisamente due volte. Sms? No, forse solo qualcuno di servizio.

Con Ariella ho condiviso le piccole gioie della scoperta vegan, l’emozione nel cucinare le prime ricette, perplessità sulla vita e anche qualche dolore e un po’ di stupore. La bellezza di questa donna è che non si scompone…sa ascoltare…e sa volerti bene così come sei…così per come ti hanno montato.

Ariella è, come scrisse lei nel post VEGAN DEL MESE di maggio 2008 , una sorella maggiore. Io la sento davvero come tale. So per certo, che se avessi bisogno (proprio come ne ho già avuto), lei ci sarebbe, sempre lì, pronta a battagliare e ad offrirmi una battuta capace di strapparmi un sorriso.

Se vi state chiedendo perchè mai sto scrivendo queste cose, ve lo dico subito: Non importa quale sia il vostro credo, non importa che viviate a Pordenone, a Latina o a Ragusa, e ancora…non importa sentirsi ogni giorno o incontrarsi spesso, quello che importa veramente è il rispetto, quello che importa davvero è l’accoglienza dell’altro.

E io…in quel soldo di cacio della Martino ho trovato tutto questo.

Grazie Ariella per il lavoraccio che porti avanti col blog, è importante per tutti quelli che, anche per caso ( ma esiste il caso?…come dici tu in maggio 2008), ci sbattono contro.

Read Full Post »

I ladri, i truffatori…questa gentaglia dovrebbe stare in carcere…e quanto meno dovremmo avere la possibilità di prenderli a pedate nel culo.

Ecco, vi giro un link che vi dirà tante cose sui sedicenti vegan…

http://www.veganhome.it/forum/cosmetici-abbigliamento/lista-vivo-lista-lav-lista-veganok/

Bisogna colpire questa gente, boicottare, boicottare, boicottare…

In giro c’è gente che si spaccia per vegan, si inventa certificazioni e sul forum vegan si permette di comportarsi da fascista. Indovinate chi è? A chi vince …una cena vegan a casa…non certificata ma vera!

Read Full Post »

Older Posts »