Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for dicembre 2014

Finalmente riesco a fermarmi. Da quanto non scrivo? Tanto, troppo. Ho avuto mesi intensissimi, con ritmi non umani. Ma non c’era modo di fermarsi. Dovevo correre, scattare, passare da una cosa all’altra.
Ma ora sono qui. Musica a palla. E voglio raccontarvi di me, di Vera, di sogni che si dimenano nei cassetti e vogliono uscire. Bussano, impazzano. Vivono.
Ho finito il corso di Commis di cucina. Direi anche FINALMENTE! 1000 ore di corso sono davvero tantissime. Alcune importanti, altre meno. Ma tutte molto pesanti. Lavorare la sera, lavorare il pomeriggio e la mattina seguire 6 ore di lezioni piene, cariche di contenuti. 200 ore di laboratorio con uno chef ‘importante’. 280 ore di stage. Ho lavorato sodo, mi sono messa in gioco e ho imparato tanto.
Adesso lavoro in un ristorante, come lavapiatti e aiuto dell’aiuto cuoco  . Lavoro nei fine settimana e anche qualche altro giorno. Il lavoro è molto pesante, ma mi piace molto. Ho avuto la forza di rimettermi in gioco e mettere la mia sudata laurea in un cassetto. Reinventarsi, reinventarsi sempre. E’ questo il mio leit motiv. Domani chissà cosa farò, ma l’importante è non stare fermi. Mai. Poi mi occupo anche di supporto scolastico per tre ragazzini. Questo paradossalmente è più pesante del ristorante perché a loro non interessa proprio studiare. Hanno l’opportunità di una persona tutta per loro, che li segue passo passo e buttano tutto nel cesso. So ragazzi. Capiranno tra qualche anno.
Sono stati mesi difficili. Io e Vera ci siamo viste poco, e ne ho sentito forte la mancanza. Sono andata in tilt, ho perso la testa, ho sbattuto contro cento muri. Mi sono ferita, ho ferito. Ma ho capito. Voglio stare con lei e voglio costruire con lei.
Ma oggi vorrei parlarvi di loro. Delle mie colleghe dell’università. Come sapete ( o forse no) mi sono laureata nel 2011. Negli ultimi anni di università ho avuto modo di ‘legare’ con alcune ragazze. Età diverse, diverse città, come diverse le nostre vite. Eppure continuiamo a sentirci e frequentarci. Riusciamo a vederci di tanto in tanto, anche solo per un caffè. Un caffè lungo 100 km per me, una metromare per Cetty, autobus rincorsi per le altre.
E stasera voglio ringraziarle queste splendide ragazze. E voglio ringraziarle una ad una:
Cetty, Giusy A., Giusy M., Roberta Lo T. , Francesca, Albert, Grace, Maria Cristina, Agnese, Tina, grazie!
Un gigantesco grazie per la vostra presenza nella mia vita. Sono scontrosa. Lo so. Burbera. Lo so. Ma vi voglio bene. Siete davvero delle splendide…amiche!

50679270_2

Annunci

Read Full Post »

DSCF1570

Read Full Post »