Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 6 agosto 2013

Sono stufa di sentir dire che noi siamo megli di loro, che loro sono meglio di noi e degli altri, che gli altri sono meglio di…

Oggi ho letto un post che diceva: ‘ I vegetariani sono come gli onnivori’. Leggo spesso che i crudisti sono meglio dei vegan. I fruttariani poi non ne parliamo.

Gli etero sono meglio degli omo. Quelli del nord meglio di quelli del sud o viceversa.

Si è perso il senso dell’unicità e della pienezza di ciò che si è e di ciò che gli altri sono. Unicità per se stessi e per il Creato.

A me le etichette non piacciono. Una volta ne avevo bisogno per darmi un’identità. Ora le lascio ai barattoli.

Credo che dobbiamo imparare, come dicono i miei amici Gibì e DoppiaW, a sottolineare il positivo. Ciascuno di noi fa il suo personalissimo percorso e nessuno può e deve sentenziare sulle scelte degli altri. Dobbiamo imparare a sottolineare il positivo che c’è noi e negli altri

striscia positivo.jpg.axd

Imparare la non violenza, anche verbale. Questo dobbiamo fare. Dobbiamo imparare a coltivare i rapporti e non a ergere muri. Di quelli ce ne sono fin troppi, anche dentro di noi ed è proprio da questi che dobbiamo partire. Sgretolare i nostri limiti che non ci permettono di accogliere l’altro così com’è e di godere di ciò che di bello, buono e sano c’è dentro di lui.

gib_e_doppiaw_ca_001_jpg_qbzk

Gli ultimi mesi sono stati tanto difficili per me. Vivo una serie di difficoltà che mi stringono la gola. Dalla mancanza di lavoro, al desiderio di un figlio che non posso avere. Stavo perdendo il ‘senso’ della mia vita. In realtà non l’ho ancora ritrovato. Sono senza lavoro e non so più cosa inventarmi per dare una botta a questa situazione. Vivo in un paese che non ‘recepisce’ i messaggi positivi. Sono anche tornati gli attacchi di panico e i momenti di depersonalizzazione. Erano anni che non accadeva. Qualcuno storcerà il naso, ma sto facendo un percorso con una psicologa. Questo percorso mi sta aiutando a trovare dentro di me le risposte a certi quesiti, e sto imparando ad abbassare il tasso di rabbia che c’è in me.

La dottoressa mi fa sorridere perchè dice che sono una ragazza molto tenera e, al contempo, dice che sono una gran donna, una ‘fimminuna’. 🙂

Devo riprendere in mano la mia vita, rifocalizzare i miei obiettivi…e credo che dovrò riprendere in mano ‘scappo dalla città’ di erbaviola.

Lo faccio io per prima: provo a sottolineare il positivo!

Annunci

Read Full Post »