Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for dicembre 2011

La cucina economica è accesa da un pezzo. Continuo a metter legna per mantenerla ad una temperatura alta. La pentola con il mio seitan autoprodotto numero 3 bolle.
Mi sto affinando nella preparazione.
La farina manitoba l’ho comprata euro 1, 09, (un chilo), la farina di grano duro sarà costata 20 centesimi (mezzo chilo, ma ne ho comprati 5 chili direttamente al mulino).

Stamattina ho preparato l’impasto.

Ho impastato una decina di minuti. Poi ho coperto questa enorme palla con dell’acqua e l’ho lasciata riposare circa 3 ore.

Solo dopo ho iniziato il processo di ‘pulitura’ sotto l’acqua. È la parte più stancante (viste le mie condizioni attuali), ma va bene cosi.


Ho messo tutto in un panno, e via a cuocere con brodo vegetale e salsa di soya.
Adesso è li che cuoce…durante la prima quasi ora il panetto è stato arrotolato, dopo l’ho tirato fuori e ora cuoce libero.
Sarà parte del pranzo di giorno 1. La mia soddisfazione.

Oggi è il compleanno di Vera. A volte la prendo un po’ in giro per la sua età (ha 11 anni più di me), ma in realtà non sento la differenza. Anzi, lei è così candida, così pura che sembra non essere stata contaminata dal tempo che passa.
Lei non lo sa, ma per quando ci vedremo, cioè nel w.e. del capodanno, le farò trovare una torta con tutte le candele sopra (ammesso che ci entrino tutte)!
Le farò trovare le pantofole e uno spazzolino da denti (da lasciare a casa mia), le preparerò un bagno caldo e luci soffuse e musica classica, accenderò il camino e potrà leggere beata seduta sul divano posizionato li davanti…La mattina dopo le porterò la colazione a letto… E a pranzo…Tortaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Se vi è salita la glicemia di botto chiedo perdono. Ma la vedo cosi poco che a volte sento l’esigenza di coccolarla in modo speciale.

ps: quando sarà tutto pronto scatterò altre foto

Annunci

Read Full Post »

E anche questo natale è passato. Per fortuna. Ho ricevuto una serie di sms di auguri ‘seriali’, odiosissimi e altri che mi hanno fatto proprio arrabbiare. Qualcuno iniziava con ‘buon natale sorellina’. Sorellina??? Ma se sono quasi due anni che non ti sei interessata minimamente a me!!! Sorelle di cosa? Io ho due sorelle di sangue che la vita mi ha donato. Poi la fraternità spirituale ho capito che è una grande stronzata.
Quel ‘siamo sorelle, crediamo nello stesso ideale’, oggi mi fa arrabbiare. Non è vero. Non è vero. Non è vero.
Io e la mia Vera, per fortuna, la vediamo allo stesso modo e, ieri, non ci siamo scambiate nemmeno gli auguri.

In questi giorni ho approfittato del fatto di non dover uscire per delle faccende, per fare esperimenti in cucina. Si lo so: dovrei scattare delle foto. In verità attendo di affinarmi nelle ricette prima di postare delle foto-prova.

L’altro giorno ho preparato il seitan. L’ho fatto quindi per la seconda volta. È venuto meglio della prima anche se non saprei dire il perchè. Ne ho cucinato mezzo al forno con le patate. Buono. E l’altro mezzo ne ho fatto scaloppine ai funghi. Sublime!

La preparazione ‘prende’ tempo…Ma si risparmiano un sacco di soldi. La soddisfazione personale poi non ha prezzo.

Oggi invece ho preparato dei chapati. Da tempo guardavo la foto del topo che ne gustava un pezzo. Mi sono decisa quindi, e ho iniziato ad impastare. Anche qui…Lo so, perdono…Le foto. Che dire: di semplicissima preparazione e buonissimi!!!!
Ne ho mangiato uno caldo, con del tahini e dell’insalata verde.

È un’ottima soluzione per evitare di mangiare lieviti, e anche per presentare qualcosa di leggero magari in un buffet di antipasti.

Impastare, spianare, spadellare…Tutte cose che mi rendono felice. Ora capisco il senso sei lavori manuali per migliorare le situazioni di stress e depressione.

Read Full Post »

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato solo quando qualche emozione, positiva o negativa, mi fa saltare in aria, lo aggiorno senza regole e totalmente a casaccio.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Mi prendo sempre la responsabiltià di ciò che scrivo, ma non posso altresì prendermi la responsabilità di ciò che un lettore possa capire. Io scrivo, poi chi non ha chiara qualcosa può contattarmi o andare a studiare l’argomento. Se nel mondo c’è gente superficiale io non posso proprio farci nulla.

E’ vietato riprodurre e mostrare in qualunque altro luogo/modo i post di questo blog o parte di essi, senza citarne la fonte.

Le immagini, provengono da internet, quasi tutte, e quindi non so specificarne l’autore; in caso di violazione di copyright l’autore si impegna a indicarne la fonte – qualora ne sia in possesso – o a rimuoverle.

I post sono tutti soggetti a moderazione. Non è mio intento censurare nessuno. Semplicemente non ho idea di come si faccia a cambiare l’opzione.

Read Full Post »

Il b&b è diventato ormai una realtà familiare a molti di noi. Quando è nato aveva lo scopo di aprire le porte della propria casa per ospitare una o più persone offrendo un letto e la colazione. Oggi i b&b, spesso, sono degli alberghi in miniatura mascherati, appunto, da b&b. Io e la mia vera ne abbiamo girati diversi col nostro amore clandestino. Belli, nulla da dire…Ma mancava sempre qualcosa.
Questo fine settimana abbiamo deciso di cambiare b&b e, avendone visto uno vicino alla chiesa valdese che ogni tanto frequentiamo, abbiamo deciso di prenotare. Eccomi dunque qui a recensire il b&b  casetta manfredi.
Sono arrivata alle ore 13, come concordato con la proprietaria, kika, che mi attendeva. Vera sarebbe arrivata più tardi. Entrando scopro un ambiente semplice e accogliente, dove kika e la sua famiglia vivono abitualmente. Entro nella camera che avevamo prenotato e penso che le foto su internet non le rendono giustizia. Una camera calda e accogliente, con bagno interno…

Kika mi fa poi vedere la zona per la colazione e …senza fiato. Un angoletto con una splendida vetrata che fa entrare tanta luce.
Mi sono lasciata scappare un wow!! E ho pensato: ‘vera impazzirà vedendola’. Infatti qualche minuto dopo è rimasta incantata…

Essendo un b&b posto in pieno centro ha un grande problema: il popolo palermitano che strombazza col clacson a qualsiasi ora del giorno e della notte e, nonostante la casa fornisca i tappi per le orecchie, si fatica a prender sonno. Certo non è mica colpa di kika!! Chissà però che magari in futuro possano cambiare gli infissi in modo che  si possano attutire i rumori della caotica palermo.

Questa mattina poi la colazione. Premetto che io e vera siamo molto esigenti. Abbiamo trovato latte bollente (per la gioia di vera), caffè, acqua per il the, succo di frutta, cereali, cornetti, nutella, marmellata, miele, yogurt, qualche biscotto e fette biscottate. Classica colazione all’italiana. Certo, se avessi trovato del pane al posto delle fette biscottate avrei mangiato volentieri della marmellata…

Tutto sommato però siamo rimaste estramamente contente di questo piccolo luogo, caldo e familiare. Voto generoso: 10
torneremo presto. E se vi trovate nella splendida palermo, non esitate a prenotare da loro…

Read Full Post »

…Ecco cosa serve per far felici I nonni. L’altro giorno la nonna mi ha chiesto se potevo darle una mano con le pulizie straordinarie. Io adoro I miei nonni e ho detto subito si. Lei è pignola da morire. Ogni cosa doveva esser fatta come diceva lei. Tutto perfetto, al millimetro. Poi mi ha chiesto se le preparavo albero e presepe. Per me questi simboli hanno perso di significato, ma lei era così felice!
Nonno, invece, ha solo bisogno di qualcuno che lo coccoli un po’. Qualcuno che lo ascolti, anche quando ripete la stessa cosa per 5 volte di fila…Senza farglielo notare in modo sgarbato, senza farlo sentire un vecchio rincoglionito.
A volte penso che a casa abbiamo delle perle preziose e ne scopriamo il valore solo quando non le abbiamo più.

Read Full Post »

Vagando sul web, oggi ho trovato questo decalogo di luoghi comuni…beh che dire…svisceriamolo un po’:

 

La maggior parte delle lesbiche:

  1. adora giocare a biliardo..non ho idea di come si giochi
  2. adora Wonder Woman…per carità era una bella donna…ma da qui ad adorarla...
  3. beve la birra Corona o Heineken o Red Bull mischiato a qualche alcolico o le vodke alla frutta (postulato: la maggior parte delle lesbiche beve troppo)..sono quasi astemia. Mi fa male anche lo sciroppo per la tosse
  4. canta bene…sono stonata come una campana
  5. è brava col “fai da te”…magari!
  6. è cresciuta tra macchinine telecomandate e pistole…qualche pistola si…ma le macchinine erano noiose
  7. è restia a rinunciare alla comodità per seguire la moda, ma predilige una moda comoda!..sono camaleontica…oggi mini gonna domani tuta
  8. è simpatica e strafottente…questo si…anche irriverente
  9. fuma le Camel Light o il Golden Virginia…non fumo!
  10. gioca male a bowling (corollario: tira la palla da bowling con pollice indice e medio)..mai giocato  a bowling
  11. guardava Lady Oscar e/o Occhi di Gatto (possibilmente adorando una delle tre sorelle)…beh, questo si…
  12. guida benissimo…ma fatico un po’ col parcheggio all’americana
  13. ha un conto Bancoposta…non mi risulta
  14. ha un gatto e, se non ce l’ha, ama tutti i gatti indistintamente. Ho imparato ad amarli…
  15. ha una passione smodata per il caffè…non bevo caffè
  16. impazzisce per i musical…se sono capolavori si…altrimenti no…
  17. non ama le borse…insomma…dipende dalle borse
  18. non dirà quasi mai: “Ho fame/ho sete” ma: “Sono sudata come un maiale”. Io sono una signora…non parlo così. Uso parole ‘pesanti’ solo se arrabbiata da morire.
  19. porta i capelli tagliati molto corti e, possibilmente, scalati…anche qui…non mi rivedo
  20. porta il portafogli (da uomo) nella tasca posteriore dei jeans. assolutamente no
  21. porta l’orologio a destra...non porto l’orologio
  22. porta, oltre al classico anello al pollice, anche un anello al mignolo e uno al medio. Non porto anelli
  23. quando è a casa naviga in rete…chi non lo fa?
  24. riconosce marchio e modello delle automobili (mentre le etero le descrivono solo!)…ahahha per me sono tutte uguali..le descrivo cosi:’ hanno 4 ruote..sono lunghe, sono corte, sono nere…’
  25. riesce a vedere/cambiare il testo delle canzoni in maniera del tutto nuova, nel senso che cambia il sesso del/dei protagonisti al femminile in modo da stravolgere tutto il significato pur di leggerci qualsiasi riferimento saffico…questo credo sia dovuto al fatto che pochissimi autori scrivono per noi…
  26. se la tira in una maniera micidiale…me la tiro? non so…dipende…a volte si…
  27. si chiede a piè sospinto: “Ma ho il gay radar rotto?”…in passato me lo sono chiesta…poi ho affinato i sensi e mi sono resa conto che funziona.
  28. usa un BlackBerry (l’iPhone è per i gay, invece)..fino a qualche mese fa credevo che il BlackBarry fosse un giubotto
  29. vuole sentirsi indipendente. io SONO indipendente
  30. non aspetta altro che topic come questi per farsi due risate…esatto!

 

 

Read Full Post »

Faccio una  premessa. La gente che si ferma al superficiale è STUPIDA. Chi è intelligente approfondisce gli argomenti. Stop. Fine della storia. A chi non piace questo modo di pensare…mi spiace. Il mondo se ne farà una ragione.

Ma andiamo a noi.

in tarda mattinata ho mangiato 4 banane, forse 5, la spremuta di una arancia e una mela…e ho saltato il pranzo, visto che mi sentivo pienissima

Poi sono andata in palestra. La mia (d)istruttrice mi ha cambiato il programma e invece di fare 80 minuti lenti ne faccio 30 di cui un paio in corsetta. Morta. Finisco ko. Sudata. Puzzolente. E ko!

Tornando ho fatto fuori un paio di mandaranci…ma non sono soddisfatta. Ne voglio ancora!!!! Dopo la doccia di certo ne mangerò altri.

La cena sarà un po’ più corposa. Oggi ho comprato del cavolfiore che ho bollito e che metterò in forno con della veg besciamella…na robettina leggera, da mangiare con pane ai cinque cereali fatto da me e delle verdure col pomodoro

Se non mi scoccia troppo faccio qualche foto..ma so già che non le farò!

a domani!

Read Full Post »

Older Posts »