Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for luglio 2011

Ho sempre guardato con occhi sognanti e pieni di ammirazione le mie nonne mentre armeggiavano (e una lo fa ancora) tra i fornelli. La vedo, nei ricordi, con i loro grembiuloni, intente a cucinare qualcosa di gustoso. Il buon profumo dei loro piatti si espandeva per la casa e arrivava (e arriva) fino in strada. Il segreto della buona cucina, ho imparato osservando loro, è il tempo. Quel tempo che a noi manca (o così vogliono farci credere).

Oggi la nonna ha fatto il minestrone. Il minestrone più buono del mondo. Altro che famose marche! Di tanto in tanto anche io lo preparo e poi lo divido in piccole porzioni da mettere in freezer.  Ricordate che per una buona riuscita, serve che dedichiate tempo alla cucina.

La ricetta del minestrone della nonna non posso darvela…no, non perchè ci sia il copyright…ma perchè cambia sempre. Però posso darvi delle dritte:

Patate, fagiolino, cipolla, carote, lattuga…questi come base. Poi dipende dai periodi…zucchine, sedano, asparagi…e tutto quello che la vostra fantasia suggerisce.

tagliate a dadini, a listarelle o come vi pare… e mettete a cuocere….lentamente…in cucina non bisogna aver premura!

In genere io faccio questo lavoro d’inverno, insieme alle quantità industriali di legumi che cucino. Questo perchè ho la fortuna di avere la cucina economica a legna…che accendiamo sin dalla mattina poichè la usiamo anche come riscaldamento per la casa.

E le pentole stanno li…per intere giornate, a fuoco lento…di tanto in tanto metto un legno…e respiro profumo di cose buone, di cose antiche…

 

Annunci

Read Full Post »

Indovinate chi l’ha fatta?

Read Full Post »

Da quando ho letto Scappo dalla città non mi riconosco XD

Ho deciso di dare un colpo alla mia vita e, visto per ora sono disoccupata, ho pensato di darmi all’autoproduzione. Mia madre non mi sopporta mentre spadello ma tanto ultimamente lei sta poco in casa quindi posso occupare la cucina!

Avevo un gran desidero di fare la pasta in casa. Da anni guardo quelle confezioni di pasta e dico: ‘ ma perchè non posso farla io???’. Il desiderio era frenato dal fatto che per fare la pasta mi serviva la ‘macchina’ appunto per fare la pasta. Penso sempre di comprarla e poi non lo faccio mai perchè sono sempre in bolletta. Oggi mi è venuto un flash, come dire…un’illuminazione! Perchè non chiedere su facebook se qualcuno può prestarmela per un periodo X in modo da poterne fare un po’ da surgelare?

Accendo quindi il pc, entro nella mia pagina e chiedo. Dopo meno di mezz’ora arriva la risposta: una ragazza che vive a non molti chilometri di distanza da Vera (la mia compagna ndr) può prestarmela!!! Non posso crederci!! Avrò per un periodo la possibilità di produrre la pasta!!!

Già mi immagino in cucina con il mio bel grembiule a preparare pasta di grano duro, di kamut, di farro, verde, rossa!!!!! Non sto nella pelle!

Altre idee in cantiere: pesto, pane, pizza (una volta che accendo il forno ne approfitto, no?) e caponata di  melanzane. Dulcis in fundo poi…voglio fare il detersivo per lavatrice in gel!

Erbaviola ha creato un mostro.

Read Full Post »

Eccomi di nuovo qua..qualcuno sorriderà leggendomi e questo mi fa piacere…almeno questi miei scritti servono a qualcosa!

Sono in balcone …c’è un bel freschetto. Erano anni che non mi sedevo a balcone…a sentire le cicale e a godere di una leggera brezza…

Oggi, dopo tempo,  l’ho rifatto, riscomprendone la bellezza.

Vivo in un posto ancora incontaminato, dove puoi veder le stelle se ti fermi a guardare il cielo….

 

 

Read Full Post »

Dopo aver letto il libro di Erbaviola e dopo aver iniziato a fare un po’ di attività fisica, sento che la mia vita sta cambiando colore.

L’attività fisica (blanda se vuoi) ma costante mi da energia pura. Non riesco più a farne a meno…in questo momento percorro circa 2 km a passo sostenuto…e un po’ di mare (con tanto di acquagym ricordando gli esercizi fatti in piscina nel passato). Mio desiderio sarebbe quello di aumentare il chilometraggio percorso piano piano…e approfittare del mare per tutto il periodo estivo.

L’attività fisica, come dicevo, mi dona un certo benessere psicofisico. All’attività fisica aggiungo una sana alimentazione…eheheh…scorpacciata di frutta. Vedo così il mio corpo cambiar forma. La pelle è molto liscia, il lavoro intestinate regolare, l’addome meno gonfio.

Per chi ragiona in calorie e vuole fare un periodo di sola frutta: in una giornata servono (visto che è alimentazione A CRUDO) circa 2000 calorie.

Diamo un po’ di numeri:

* 3kg di banane 2085 cal.

* 3kg di mele 1070 cal.

* 5kg di melone 1730 cal.

* 5kg di fragole 1420 cal.

* 500gr di fragole+500gr di banane+500gr di kiwi+ 500gr di mele+ 500gr di pesche+500 di melone danno appena 1321 calorie. Oltre alle calorie poi, la frutta, ci offre vitamine e minerali in quantità.

Ma andiamo oltre. Il libro Scappo dalla città mi ha, come avrete dedotto dalla mia pseudorecensione, convinta a provarci davvero e a pianificare questo stile di vita nuova. Ma che fare?

Intanto ho iniziato a non tenere acceso il pc tutto il giorno. Questo per due motivi: il primo è che tenere msn, skype, due indirizzi email e fb, prende tempo ed è fonte di profonda distrazione. Due perchè il pc, innocuo per quanto possa essere, comunque consuma elettricità. Sto già ottenendo risultati, perchè ho più tempo per dedicarmi ad altro.

Ho poi iniziato a spegnere il ventilatore (odio il condizionatore e per questo non ho mai voluto comprarlo). Ho ‘scoperto’ che lasciando tutte le finestre di casa aperte e le relative porte delle stanze, si sta BENISSIMO senza bisogno di ausili. Il ventilatore l’ho spento non per un discorso di risparmio energetico, ma soprattutto per tutelare le mie orecchie da quel fastidioso sottile ronzio di sottofondo. La mia testa ringrazia. 🙂

In questi giorni mi cimenterò nell’autoproduzione…vi tengo aggiornati.

Read Full Post »

Seguo da un po’ di tempo il blog di Erbaviola. I suoi modi a volte pungenti mi piacciono molto. Non l’ho mai incontrata e non so nemmeno che faccia abbia questa donna. Il suo libro Scappo dalla città  mi incuriosiva ma, essendo io una giovane sempre a corto di moneta, ho posticipato per un bel po’. Qualche settimana fa poi, in barba al portafogli, ho deciso che questo acquisto andava fatto e qualche giorno fa, martedi credo, è arrivato.

Vi dirò la verità, tutta la verità, nient’altro che la verità: mi aspettavo di trovarmi tra le mani uno di quei libri trattino fregatura che si trovano in giro. In realtà pensavo anche: “ma cosa può dirmi la Cacciola (cognome della nostra Erbaviola ndr) che io già non sappia?”.

Ebbene, questa donna mi ha stupito con effetti speciali. Definire queste mie righe una recensione mi sembra esagerato. Però qualcosa ve la voglio proprio dire. Scappo dalla città mi ha fatto: sorridere, commuovere, riflettere.

Ho sorriso quando ho letto che per avere ritmi più umani si potrebbe-dovrebbe usare ogni mezzo di comunicazione con parsimonia. Suggerisce per esempio di controllare la posta solo due volte al giorno (pag. 19). Subito ho detto: IT’S IMPOSSIBLE. Poi ho sorriso perchè non sono il presidente del consiglio e nemmeno un cardiochirurgo (pag.20)…eppure apro la posta almeno 20 volte al giorno, anzi la pagina delle email in entrata è sempre aperta. Questo mi ha fatto riflettere e anche molto. Quanto tempo passo al pc a NON FAR NULLA mentre potrei dedicare questo tempo per esempio all’autoproduzione?

Mi sono poi commossa quando mi sono resa conto che non sono l’unica pazza visionaria di questo pianeta chiamato Terra!!!!  Quello che io sento dentro e che mi spinge verso una vita più ‘a misura d’uomo’ non è solo un mio desiderio folle, anzi leggendo ho avuto come l’impressione che il mondo stia cambiando, che ci sia davvero un’inversione di rotta. Se in passato abbiamo vissuto l’esodo dalle campagne verso la città oggi assistiamo, forse lentamente, ad un ritorno alle origini. In vari modi, varie sfumature, ma pur sempre un chiaro e secco NO nei confronti di uno stile di non-vita che rischia di farci diventare tutti nevrotici.

Infine, ma non meno importante, la riflessione. Ho capito che non serve essere un figlio di papà o un riccone per poter vivere in modo ‘alternativo’. E ho capito che fare tre lavori (come ho fatto per un periodo) non va bene (vivevo solo di e per il lavoro). Altra cosa su cui ho riflettuto. Fino a non molto tempo fa volevo scappare dal mio paese, andare a vivere in una città anonima per poter essere me stessa. Oggi invece mi dico che forse questo angolo di paradiso che mi accoglie da quando sono nata non è poi così male. Ho uno splendido mare azzurro e dei boschi fantastici, tutto a portata di mano. Forse è qui che devo stare, forse è qui che devo crescere e maturare. E forse è questo il luogo per cui posso essere dono.

Un grazie quindi va all’autrice del libro.  E a voi che leggete un consiglio: compratelo e regalatelo. Vale proprio la pena.

Read Full Post »

Oggi giornata stancante, ma emozionante…ho incontrato persone care che non vedevo da qualche mese e mi sono emozionata per il loro sempre travolgente affetto nei miei confronti …

Oggi mi sono resa conto di quanto sia bello e importante costruire rapporti semplici, sinceri, leali. A distanza di anni scopro che quella tal persona si sente legata a me e mi stima perchè un giorno sperduto nei ricordi le ho prestato gli appunti senza neanche che me li chiedesse, o le ho fatto un bel sorriso…bisogna riscoprire i rapporti. E’ davvero la chiave di una vita felice.

Ma andiamo al tasto dolente…la mia alimentazione :-[

stamattina digiuno 🙂

a pranzo ho mangiato riso con melanzane grigliate, pomodori, mandorle e sesamo (lo so che è un pastrocchio…)

pomeriggio, mea culpa, granita al caffè…non prendo caffè ma al gelato e alla granita non sempre resisto.

cena: 3 pesche.

Mangio pochino…ma non riesco sempre ad ingozzarmi. Adesso ho un leggero languore, ma non ho la forza fisica per alzarmi e andare in cucina (anche perchè potrebbe essere pericoloso). Bevo un sorso d’acqua e amen. Domani è un altro giorno.

In tutto questo inizio a trarre giovamento dalle camminate mattutine. Basta poco per ri-attivare mente e corpo.  Vorrei anche  iniziare con i 5 Tibetani perchè, dicono, sia salutare 😉

La mia bella invece, mentre io mi dedico alla vita sana, mangia male e tanto…non ha controllo sulla sua alimentazione…e vive troppo distante da me per poterla aiutare praticamente….

Alla prossima

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »